Spettacolo in abbonamento
Dal 17 al 26 Novembre
Oscar Di Maio

Il morto sta bene in salute

REPLICHE

venerdì 17/11/2023 – 21:00
sabato 18/11/2023 – 17:30
sabato 18/11/2023 – 21:00
domenica 19/11/2023 – 18:00
venerdì 24/11/2023 – 21:00
sabato 25/11/2023 – 17:30
sabato 25/11/2023 – 21:00
domenica 26/11/2023 – 18:00

Il morto sta bene in salute è una sorta di giallo comico dove gli elementi della commedia comica sono tutti rispettati.

La commedia è articolata in due atti basati sulle vicissitudini dei gestori di una pensioncina. Gennaro e Ninetta Bottiglieri, allorquando rivengono una borsa contenente una grossa somma di denaro.

Essi sono all’oscuro del fatto che la somma era stata versata ad un killer per eliminare un concorrente di un capomafia, il quale ora pretende la restituzione dei soldi o che l’omicidio sia commesso.

Il variopinto cocktail della trama, fatta di mafiosi incalliti, milioni spariti, tresche amorose e di vari equivoci, bugie e raggiri si svolge a ritmo serrato nella piccola pensione a conduzione familiare che si chiama “Pensione della tranquillità” ma che, per ironia della sorte, sarà tutt’altro che tranquilla.

Il “Morto sta bene in salute” si sviluppa in un susseguirsi di situazioni comiche, gag esilaranti e colpi di scena che tra una risata e l’altra vi porterà col fiato sospeso all’inatteso finale.

Di: Gaetano Di Maio
Interpretata e diretta da: Gianni Parisi

Un grave lutto ha colpito la famiglia del Teatro Totò.
Dopo aver combattuto strenuamente e con serena accettazione contro una malattia difficile da debellare, alle cinque di questa mattina è scomparso a soli 37 anni Salvatore Liguori.
Figlio del direttore artistico dello storicizzato spazio di Foria, Gaetano Liguori e a sua volta attento e passionale direttore dell’Accademia delle Arti Teatrali- Teatro Totò, Salvatore lascia la moglie e un figlio di tre anni.
Da sempre vicino al Teatro Totò, nella vita, oltre che per la sua intensa attività legata al mondo dello spettacolo e della formazione teatrale, Salvatore Liguori si è messo in luce anche come valente e apprezzato fotografo professionista diviso tra le immagini del palcoscenico e la vita di tutti i giorni. Recentemente nel reparto del Cardarelli dove era ricoverato, tra le tante, aveva pure ricevuto la visita dell’attore Stefano De Martino subito trasformata in un momento di benefica distrazione per tutti i degenti della struttura.