Vincenzo Comunale

STAND UP COMEDY

comunale-small

Napoletano classe 1996, studia recitazione dall’età di tredici anni e diventa ben presto uno dei comici più giovani d’Italia.
Nel 2012 partecipa al laboratorio di cabaret “Officina dei comici” e nel 2013 entra a far parte del gruppo/trasmissione TV “KomiKamente”, esibendosi stabilmente per quattro anni al Teatro Diana di Napoli come monologhista comico.

Si mette in risalto vincendo diversi festival nazionali di comicità, come il Premio Massimo Troisi e il Premio Charlot; arriverà in finale alla XX edizione del festival nazionale BravoGrazieLa Champions league della comicità nella sua ultima edizione (2014).


 

Dal 2015 si trasferisce a Roma e comincia a frequentare serate di stand up comedy, in particolare presso il Cocktail Comedy Club (Oppio Caffè).

Dallo stesso anno frequenta anche i laboratori Zelig di Roma, Salerno e Milano, che lo porteranno all’esordio televisivo nel 2016 con Zelig Event, in prima serata su Canale 5, condotto da Michelle Hunziker e Christian De Sica.

Nel 2017 si laurea col massimo dei voti (110 e lode) presso l’Università degli Studi “Roma Tre”, in DAMS (Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo), curriculum in “Cinema, televisione e nuovi media” con una tesi sulla comicità e la rottura della quarta parete al cinema.


 

Tornato a Napoli fonda il collettivo di stand up comedy Allert’ Comedy e comincia a collaborare con Stand up Comedy Napoli e l’agenzia The Comedy Club.

Il sodalizio con Zelig prosegue con vari format su ZeligTV (2018) e trasmissioni come Zelig C-Lab, in onda su Comedy Central (2020-2021).

Nel 2019 entra a far parte del cast fisso di Battute?, in seconda serata su Rai 2, dove, assieme ad altri umoristi, commenta le notizie di attualità con battute o monologhi.

Il programma è ideato da Giovanni Benincasa e condotto da Riccardo Rossi; in onda ogni settimana dal martedì al venerdì.

 

Dal 2021 è co-conduttore della trasmissione radiofonica Very Sabato, in onda tutte le settimane su Radio Marte.

Parallelamente all’attività da comico porta avanti quella di autore (sia di format comici che sceneggiature di video, principalmente per il web).

In seguito agli studi in cinema realizza anche cortometraggi in veste di regista e sceneggiatore.

È autore, regista e interprete di vari one man show.

Come interprete comico ha fin da subito scelto la strada del monologhista, ispirandosi ai celebri stand up comedians americani (tra quelli che predilige: Jim Carrey, Robin Williams, Woody Allen).
Ha più volte dichiarato però che il suo più importante punto di riferimento ed idolo personale è Massimo Troisi; a cui si possono aggiungere le influenze di altri nomi italiani come Roberto Benigni e Gigi Proietti.
È considerato una delle più interessanti tra le nuove voci della comicità italiana, fautore di un modo di fare stand up comedy irriverente ma allo stesso tempo delicato; un potenziale innovatore per la scena comica napoletana, «una ventata d’aria fresca».


 

SPETTACOLI
Quasi adulto
(2016)
Sono confuso, ma ho le idee chiare (2017)
Titolo provvisorio (2019)
Definitivo3 (2021)

TELEVISIONE
Zelig Event
(Canale 5, 2016)
Zelig Time (ZeligTV, 2018)
People From (ZeligTV, 2018)
Battute? (Rai 2, 2019)
Zelig C-Lab (Comedy Central, 2020-21)
Italian Stand up (Rai 5, 2021)

RADIO
Very Sabato
(Radio Marte, 2021)

WEB
Italian Stand up
(Prime Video, 2021)

 
 

Un grave lutto ha colpito la famiglia del Teatro Totò.
Dopo aver combattuto strenuamente e con serena accettazione contro una malattia difficile da debellare, alle cinque di questa mattina è scomparso a soli 37 anni Salvatore Liguori.
Figlio del direttore artistico dello storicizzato spazio di Foria, Gaetano Liguori e a sua volta attento e passionale direttore dell’Accademia delle Arti Teatrali- Teatro Totò, Salvatore lascia la moglie e un figlio di tre anni.
Da sempre vicino al Teatro Totò, nella vita, oltre che per la sua intensa attività legata al mondo dello spettacolo e della formazione teatrale, Salvatore Liguori si è messo in luce anche come valente e apprezzato fotografo professionista diviso tra le immagini del palcoscenico e la vita di tutti i giorni. Recentemente nel reparto del Cardarelli dove era ricoverato, tra le tante, aveva pure ricevuto la visita dell’attore Stefano De Martino subito trasformata in un momento di benefica distrazione per tutti i degenti della struttura.

I funerali si svolgeranno domani 18 aprile alle ore 12.00 nella Chiesa degli Artisti di San Ferdinando in piazza Trieste e Trento.

Devastati dal dolore comunichiamo che:
•Le attività della scuola riprenderanno lunedì 22 aprile.
•La biglietteria del Teatro riaprirà il giorno martedì 23 aprile.