SPETTACOLO IN ABBONAMENTO
Dal 26 aprile al 5 Maggio
Davide Ferri e Rosario Verde

I bastardi di Aniello Falcone

SPETTACOLO IN ABBONAMENTO
Dal 26 aprile al 5 Maggio
Davide Ferri e Rosario Verde

I bastardi di Aniello Falcone

REPLICHE

venerdì 26/04/2024 – 21:00
sabato 27/04/2024 – 17:30
sabato 27/04/2024 – 21:00
domenica 28/04/2024 – 18:00
venerdì 3/05/2024 – 21:00
sabato 4/05/2024 – 17:30
sabato 4/05/2024 – 21:00
domenica 5/05/2024 – 18:00

Prendi un cinquantenne con la sindrome di Peter Pan, le due sue amanti, una, la moglie di un investigatore, e l’altra, la moglie di un efferato boss.

Un attore fallito disposto a tutto per danaro, ecco che viene fuori la storia dei BASTARDI DI ANIELLO FALCONE. Una commedia ricca di colpi di scena e risate che porteranno il pubblico in un viaggio fatto di due atti di puro divertimento.

Quest’anno la Compagnia Stabile del Teatro Totò raddoppia la sua presenza nel cartellone del Teatro Totò sempre con i beniamini Davide Ferri e Rosario Verde e altri bravi attori tra cui Edoardo Guadagno.

La direzione è di Gaetano Liguori che crea in maniera magnifica una commedia tutta da ridere.

Di: G. Liguori, R. Verde, E. Guadagno
Con: Eduardo Guadagno
Diretto da: G. Liguori

Un grave lutto ha colpito la famiglia del Teatro Totò.
Dopo aver combattuto strenuamente e con serena accettazione contro una malattia difficile da debellare, alle cinque di questa mattina è scomparso a soli 37 anni Salvatore Liguori.
Figlio del direttore artistico dello storicizzato spazio di Foria, Gaetano Liguori e a sua volta attento e passionale direttore dell’Accademia delle Arti Teatrali- Teatro Totò, Salvatore lascia la moglie e un figlio di tre anni.
Da sempre vicino al Teatro Totò, nella vita, oltre che per la sua intensa attività legata al mondo dello spettacolo e della formazione teatrale, Salvatore Liguori si è messo in luce anche come valente e apprezzato fotografo professionista diviso tra le immagini del palcoscenico e la vita di tutti i giorni. Recentemente nel reparto del Cardarelli dove era ricoverato, tra le tante, aveva pure ricevuto la visita dell’attore Stefano De Martino subito trasformata in un momento di benefica distrazione per tutti i degenti della struttura.